Preventivo Prestito Personale

Preventivo Prestito Personale
Il preventivo di un prestito personale si richiede alla banca o finanziaria erogatrice e contiene le informazioni essenziali per verificare le condizioni contrattuali, senza che ciò determini un obbligo per il cliente di richiedere successivamente il prestito.

Quando si chiede un prestito personale, la prima regola da seguire è sempre di richiedere prima un preventivo, con cui si potranno ottenere informazioni più dettagliate sul finanziamento e le sue condizioni economiche offerte, nonché adattate alla propria situazione specifica, grazie al rilascio dei propri dati.

Il prestito personale è una forma di credito che viene concessa senza alcun vincolo per l’acquisto di beni e servizi e da ciò deriva che non è necessario fornire alcuna motivazione, in fase di richiesta, riguardo a come si intenda impiegare la somma desiderata.

Per questa ragione, tuttavia, in genere, questo tipo di finanziamenti pone alcuni paletti ben specifici, come la richiesta di solide garanzie a tutela del credito, importi massimi finanziabili non troppo alti e a volte anche tassi un po’ più onerosi di altri prestiti alternativi.

Per questo, è importante verificare se si stia prendendo in considerazione il finanziamento più adatto alle proprie esigenze e ciò si può vedere attraverso la lettura del preventivo.

Ad esempio, si potrebbe chiedere un prestito personale, magari per comprare un’auto o un elettrodomestico, ma poi verificando nei fatti che potrebbe anche trattarsi della forma sbagliata di finanziamento, potendosi anche preferire il ricorso ai prestiti finalizzati.

Appunto per questa ragione, il preventivo diventa essenziale. Esso va richiesto alla banca o società erogatrice, anche online nel caso di prestito su internet, ma senza che ciò implichi un dovere per il cliente di richiedere successivamente il finanziamento.

Infatti, il preventivo non è un atto formale, ma un modo per ottenere informazioni, attraverso il rilascio di dati necessari alla determinazione delle condizioni economiche del contratto. E’ solo per questo che in fase di richiesta di preventivo vanno fornite informazioni di natura personale ed anagrafica, oltre che relative al reddito e alla propria situazione patrimoniale.

Nel preventivo si troveranno tutte le voci di costo del finanziamento e il loro importo, quindi, gli interessi, le spese per l’apertura della pratica, per l’istruttoria, il costo dell’assicurazione, le spese notarili, di perizia tecnica, di invio e incasso rata, etc.

Attenzione anche a verificare eventuali previsioni di sanzioni economiche per i casi di ritardo nei pagamenti e di spese per l’estinzione anticipata del finanziamento personale.