Prestito Personale

Prestito Personale
Il prestito personale è un finanziamento non finalizzato all’acquisto di beni e servizi, pertanto, non necessita di motivazioni. Esso è rimborsabile con rate mensili, a tasso fisso. Sono richieste garanzie a tutela del credito, come la busta paga, ma anche l’ipoteca su immobili e la fideiussione.

Il prestito personale è un finanziamento non vincolato all’acquisto di beni e servizi, per cui chi lo richiede non è tenuto a dare spiegazioni, riguardo all’uso che ha intenzione di fare della somma desiderata.

Si tratta di un tipico finanziamento bancario, anche se oggigiorno, anche le finanziarie erogano molti prestiti personali, malgrado siano sorte soprattutto per l’erogazione di prestiti finalizzati.

Per la mancanza di motivazione in fase di richiesta, essi vengono considerati un po’ a rischio, nel senso che il creditore non riesce a capire le ragioni per cui il denaro viene richiesto. Il dubbio potrebbe essere anche che il cliente abbia una pessima situazione finanziaria, che tamponerebbe con una liquidità temporanea, ma senza una reale prospettiva di miglioramento.

Per questo motivo, le banche e le finanziarie erogatrici richiedono sempre solide garanzie, che consistono principalmente nell’esibizione da parte del cliente della busta paga (modello unico per i lavoratori autonomi o liberi professionisti e cedolino pensione per i pensionati), che attesti il godimento di un reddito da lavoro, in grado di assicurare il rimborso delle rate.

Nel caso la busta paga sia ritenuta insufficiente o se lo richiede l’importo desiderato, l’istituto creditore potrebbe sollecitare anche la presentazione di ulteriori garanzie, come un immobile di proprietà su cui farà gravare un’ipoteca in suo favore, e/o la doppia firma, con l’impegno, cioè, di un altro soggetto ad assumersi in solido la responsabilità del rimborso del debito.

Il rimborso di un prestito personale avviene generalmente con rate mensili, di importo costante, con l’applicazione di un tasso fisso. Ciò significa che il tasso non varia durante il rimborso e le rate hanno sempre lo stessi importo per tutto il periodo prestabilito.

Per ragioni di prudenza, inoltre, gli importi erogati non sono mediamente alti (30-40 mila euro), sebbene siano possibili soluzioni ben più interessanti, soprattutto in presenza di garanzie solide (si veda, ad esempio, la cessione del quinto).